#100.2 - Vecchio
- Quando è la musica ad ispirare -

musica-vecchio-spallealmuro-omaggio-lucyowlart-luciaalocchiart

Ci sono canzoni che nonostante passino anni dalla loro uscita, rimangono sempre attuali e non si può non affermare, ogni volta che le si ascolta, quanto il testo rifletta la società. Una di queste mi ha dato l'ispirazione per questa illustrazione. Si tratta del brano "Spalle al muro" di Renato Zero. Uno fra i miei artisti preferiti. 
Il testo racconta della vecchiaia e di come venga quasi derisa e messa da parte dai giovani. Una fetta di gioventù ti fa credere che quando ormai si è raggiunta una certa età, tutto quello che hai fatto in passato non serve più a nessuno e di conseguenza non conti per la società.

Quante volte vediamo o sentiamo di adolescenti che deridono un anziano perché magari non è più agile o svelto come prima. O che non apprezzino a sufficienza i propri nonni e che li ritengano troppo petulanti, noiosi o quant'altro. Questo a me fa molta tristezza. In primo luogo perché alcuni giovani non si rendono conto della fortuna che hanno nell'avere ancora in vita i nonni e che, anche se sono pignoli e che si lamentano sempre, alla fine sono proprio quelli che ti amano di più. E bisogna goderseli il più possibile finché li abbiamo ancora con noi.

Per me purtroppo non è più così.
Il secondo motivo per il quale questo atteggiamento fa tristezza, oltre al fatto di apparire stupidi, è che è controproducente. Tutto sommato, se abbiamo la fortuna di arrivare ad una "veneranda età", anche noi siamo destinati a farci chiamare vecchi ed inutili dalle generazioni future. E la cosa si ripeterà all'infinito.
Alla fine anche tutti noi dovremmo avere a che fare con i primi capelli bianchi, le prime rughe e i primi acciacchi. E ci scommetto che andremmo a cercare aiuto da coloro che possono fare ancora cose che a noi saranno precluse. E se nessuno rispondesse all'aiuto? Se coloro a cui ci rivolgiamo ci trattassero a pesci in faccia e ci chiudessero le porte? Sarà troppo tardi per comprendere quanto male abbiamo fatto agli anziani nella nostra adolescenza.
La vita è una ruota che gira, ecco perché prima di giudicare gli altri o deriderli dovremmo fermarci a riflettere e domandarsi: "E se fossi io? E se capitasse anche a me?".
E questo vale per ogni giudizio affrettato che diamo agli altri.

"Spalle al muro" - Renato Zero
Credit: Brano che fa parte dell'album "Prometeo" © Zerolandia/BMG


Tool: Photoshop CC

Creative Commons License

Commenti

Questo blog è nato da
vi sono stati pubblicati articoli
e vi sono stati postati
commenti.